domenica 20 novembre 2011

Il "piano di Fischer"


La partite dei classici sono sempre un ottimo mezzo per ampliare i propri orizzonti scacchistici, ripercorrendo idee e intuizioni che hanno segnato la storia dello sviluppo degli scacchi.
Recentemente ho rivisto una partita di Fischer in un articolo su chess.com, in cui il mitico GM americano mostra una originalissima manovra che trasforma una tranquilla posizione di centropartita in un attacco violento e sbilanciato.




Senza leggere le mosse a sinistra, provate a pensare quale piano si è "inventato" Fischer: difficile trovarlo al primo tentativo...



Questa manovra, che prevede lo spostamento della torre in g1 per poi attaccare sul lato di re, è stata definita "piano di Fischer", ma in realtà è stata ispirata da una partita di Morphy del 1858.
Sicuramente Fischer aveva studiato bene le partite del suo grande predecessore...

Nessun commento:

Posta un commento